Perdita follower Instagram: 4 cose da evitare

Scribox Content Agency » Guide & Consigli » Perdita follower Instagram: 4 cose da evitare
perdita follower instagram

Quante volte, gestendo il vostro profilo personale o lavorando ad un account aziendale, vi siete chiesti “perché perdo follower su Instagram”? Probabilmente tante, o forse poche, ma quello che conta è che lo abbiate fatto. D’altronde, il numero dei follower è una metrica indicativa del successo di una strategia sulla piattaforma, per cui è chiaro che vedere il proprio pubblico decrescere possa mettervi in allerta. Ma non preoccupatevi, perché c’è una soluzione a tutto.

La perdita follower Instagram è una problematica abbastanza diffusa, soprattutto per chi non conosce del tutto le potenzialità offerte dalla piattaforma. Muoversi con dimestichezza tra gli strumenti offerti da questo social non è facile, e spesso si finisce con il commettere errori che portano alla perdita di utenti. Per evitare che questo accada, vi consigliamo anzitutto di approfondire la conoscenza sulle diverse funzionalità di Instagram, e poi di pianificare una strategia social media marketing che possa fidelizzare il più possibile i vostri utenti. Ma ecco anche qualche indicazione su cosa evitare per non vedere i propri follower dimezzati.

Perdita follower Instagram: cosa non fare per evitarla

1. Pubblicare contenuti inappropriati

La prima cosa da considerare è che i follower cominciano a seguire il vostro account perché apprezzano i contenuti che condividete e i valori che questi esprimono. Dopo che avete conquistato il loro “follow”, è chiaro che gli utenti si aspettino di vedere ogni volta contenuti interessanti e stimolanti, che abbiano a che fare con le vostre brand identity e value proposition. Questo significa che pubblicare qualcosa che possa essere molto distante dalla vostra filosofia aziendale, o content strategy, potrebbe farvi perdere follower.

Facciamo un esempio pratico: se gestite l’account di un ristorante vegetariano e pubblicate la foto di un piatto a base di carne, è molto probabile che il vostro pubblico se la dia a gambe levate. E a buona ragione. D’altronde, gli utenti erano ben intenzionati a seguire un profilo Instagram che avesse una certa coerenza sull’argomento, e non appena un contenuto si dimostra andare nella direzione opposta, lo fanno anche gli utenti. E così, anziché conquistare la loro fiducia, la perderete.

A tutto c’è una soluzione, però. Costruire un piano editoriale che sia coerente dal punto di vista dei contenuti e del tono di voce è la soluzione migliore per fidelizzare i propri utenti. Date al vostro pubblico i contenuti che si aspettano, e potete stare certi di non dover aver più nulla che fare con il problema followers Instagram.

2. Usare BOT per la crescita dei follower

Ecco un comportamento assolutamente da evitare se si vuole davvero avere successo su Instagram. Moltissimi esperti del settore, ancora oggi, utilizzano tool esterni alla piattaforma per incrementare il numero dei follower di un profilo, finendo con il creare più danno che engagement. Quando prendete in gestione un account, dovete tenere in considerazione che la compravendita di follower potrebbe essere davvero penalizzante per la vostra attività.

E non solo perché la piattaforma è diventata molto rigida verso i profili che adottano questa strategia, tanto da arrivare alla chiusura dell’account, ma anche perché rivolgersi una platea finta non aiuta certo la conversione. Qual è la soluzione? Cercare di conquistare il pubblico con contenuti ben mirati, e magari utilizzando anche le funzionalità di advertising, così da poter incrementare il proprio numero di follower in maniera naturale e utile.

3. Pubblicare contenuti scadenti

Diciamoci la verità: Instagram è una piattaforma che punta tutto sull’estetica dell’immagine, per cui pubblicare contenuti di bassa qualità può davvero essere un brutto errore. Immagini sgranate, tagliate male o troppo piccole possono rivelarsi controproducenti per il successo del vostro profilo. Le dimensioni foto, così come la loro qualità, devono rispondere a criteri ben precisi, in modo tale da assicurare all’utente di fruire di un Feed bello anche dal punto di vista estetico. Un dettaglio semplice, ma quanto mai importante per evitare la perdita di follower su Instagram.

Fortunatamente, oramai esistono moltissimi strumenti di editing che possono aiutarvi a rendere i contenuti ben presentabili per il vostro account. Anzi, le stesse funzionalità della piattaforma possono aiutarvi a tagliare un’immagine, aumentarne la luminosità e migliorarne la nitidezza, così da poter pubblicare un buon contenuto. In fondo, se vi fermate a pensarci un attimo, condividere sempre belle immagini significa avere un’attenzione particolare per chi vi segue. E se lo fate, potete stare certi che non vi abbandonerà.

4. Non interagire con i follower

Chiudiamo questo brevissimo elenco delle cose da non fare per vedersi i follower dimezzati con uno degli errori più gravi per un esperto del settore: ignorare i propri utenti. Mai farlo. Soprattutto perché questi rappresentano la linfa vitale del vostro profilo. Se notate che i vostri follower sono poco attivi, allora dovrete trovare voi il giusto modo per coinvolgerli. Pensate ad una challenge o ad un gioco qualunque, che possa così permettere agli utenti di creare engagement attorno al vostro profilo.

Oppure, se fate caso ad un commento di un utente, evitate di lasciarlo senza risposta per giorni consecutivi. E lo stesso vale per i messaggi in Direct. Cercate di rispondere sempre, e il prima possibile, magari anche cercando di alimentare la conversazione. In questo modo, gli utenti si sentiranno coinvolti e saranno più propensi lasciare commenti o like sul vostro profilo. E questo, credeteci, è un buon modo per acquisire follower piuttosto che perderli.

Altri articoli dal nostro blog