Indicizzazione sito web: cosa devi sapere

Scribox Content Agency » Guide & Consigli » Indicizzazione sito web: cosa devi sapere
indicizzazione sito web ricerca google

Google e gli altri motori di ricerca impiegano alcuni mesi nella scansione del tuo sito web, per analizzarlo ed eventualmente collocarlo nei risultati di ricerca più pertinenti. Più tempo passa, maggiori sono le opportunità che perdi: ricorda che se il tuo sito non è stato ancora indicizzato, non verrà nemmeno visualizzato nei risultati di ricerca.

Questo è un vero problema, soprattutto se stai cercando di far crescere la tua attività generando traffico organico.

Che cosa significa indicizzare un sito web?

L’indicizzazione di un sito avviene quando il motore di ricerca trova i dati della tua pagina web e li scarica nel suo database. Questo poi elabora tali dati in modo che possano essere visualizzati rispetto alle query ricercate dagli utenti.

Sfortunatamente, il tempo esatto impiegato per l’indicizzazione dei siti su Google non è ancora chiaro: le stime vanno da un paio di giorni ad alcuni mesi. Fortunatamente c’è un modo per verificare se Google ha completato questo processo.

Per verificare l’indicizzazione del tuo sito basta inserire l’URL nel motore di ricerca, preceduto dalla parola “sito:”. I risultati saranno un elenco di tutte le pagine attualmente indicizzate per il tuo sito. Se non viene visualizzata alcuna pagina, il tuo sito non è stato ancora indicizzato.

Non preoccuparti, di seguito troverai cinque passaggi per accelerare il processo di indicizzazione sui motori di ricerca:

  1. Crea dei collegamenti interni

I collegamenti interni si riferiscono ai collegamenti ipertestuali trovati in una pagina che rimandano ad altre pagine dello stesso dominio. Questi non devono essere confusi con collegamenti esterni, che rimandano ad altri domini. I link interni sono fondamentali per l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) perché aiutano Google a comprendere meglio la struttura del tuo sito. Una buona strategia di collegamento interno consentirà a Google di riconoscere le pagine più importanti del tuo sito web e darle priorità nei risultati di ricerca.

  1. Inserisci il tuo sito in elenchi di directory online

Se utilizzata correttamente, questa strategia può essere ancora efficace. L’obiettivo, tuttavia, è quello di concentrarsi sulla qualità e non sulla quantità. La visualizzazione del tuo sito nelle directory può infatti accrescerne l’autorità e migliorarne la visibilità.

Assicurati che il nome, l’indirizzo e il numero di telefono dell’azienda siano coerenti in ogni directory. Ciò consentirà all’algoritmo di Google di normalizzare i suoi dati, incluse le informazioni sulla tua attività.

  1. Realizza una Sitemap

Per elaborare le sue classifiche, Google e altri motori di ricerca eseguono una scansione dei siti web per cercare contenuti pertinenti. Questi crawler esaminano ogni sito e fanno in modo che possa essere indicizzato correttamente. Una sitemap (chiamata anche sitemap XML) fornisce un framework che Google utilizza per indicizzare correttamente un sito web. Le informazioni fornite da una Sitemap includono la frequenza con cui il sito viene aggiornato e in che modo ciascuna pagina è correlata a seconda della sua importanza.

  1. Prepara un file Robots.txt

Come proprietario di un sito web, puoi utilizzare il file /robots.txt per fornire ai crawler dei motori di ricerca delle istruzioni dettagliate, come l’indicare quali pagine del tuo sito web siano adatte ad essere sottoposte a scansione e quali invece non desideri sottoporre a scansione e la successiva indicizzazione. È necessario seguire una procedura molto rigorosa quando si carica un file robots.txt, per questo ti consigliamo di usare un generatore di file gratuito robots.txt o assumere un professionista per possa farlo per te.

  1. Apri delle pagine sui social media e inizia a condividere contenuti

Se non hai ancora dei profili social, ti consigliamo di aprirli subito. Dopo averli creati per la tua attività, assicurati di ricollegarli al tuo sito nella pagina bio o nella home page. Quando pubblichi un post sul tuo sito, condividilo anche sui tuoi social media: in questo modo invierai ai crawler un segnale che stai aggiornando costantemente i tuoi contenuti. Una strategia di social media è un must per qualsiasi marchio online ed è, quindi, un passo fondamentale per l’indicizzazione di un sito WordPress e altri vantaggi SEO.

Indicizzazione e Posizionamento

Attenzione però a non confondere l’indicizzazione con il posizionamento di un sito web: senza l’indicizzazione, il posizionamento non può esistere.

Se l’indicizzazione è cruciale nella fase di avviamento del sito, l’ottimizzazione SEO per migliorarne il posizionamento è un’attività che richiede alcuni mesi di lavoro prima che ne siano visibili i risultati.

La presenza online è il primo passo per ottenere visibilità sui più importanti motori di ricerca, ma è necessario creare dei contenuti di qualità. Il nostro servizio di SEO copywriting ti aiuterà a raggiungere un miglior ranking, aumentando la rilevanza del tuo sito anche nei confronti di utenti e clienti.

Altri articoli dal nostro blog